Shampoo chelante: cos’è e chi dovrebbe usarlo?

Tutti abbiamo sentito parlare almeo una volta degli avvertimenti sull’uso di shampoo aggressivi, che possono privare i nostri capelli dei loro oli naturali. In questa categoria, i principali responsabili sono i solfati. Permettondo la formazione di schiuma, se usati troppo frequentemente, possono causare danni involontari ai capelli. Per questo motivo, esistono dei prodotti che possono ridurre l’azione nociva progressiva, come gli shampoo chelanti. Se l’argomento ti incuriosisce, ti consigliamo di leggere questo articolo fino alla fine. Abbiamo messo assieme le informazioni più importanti, così che potrai sapere tutto ciò che c’è da sapere in pochissimo tempo.  

Scopo degli shampoo di base

La pura e semplice verità è quella che sappiamo tutti: i capelli si sporcano e devono essere puliti regolarmente. Gli shampoo sono progettati per fare proprio questo. Al livello più elementare, sollevano lo sporco dalle superfici esterne dei capelli. Tuttavia, esistono diversi tipi di prodotti in questa categoria “base” per la pulizia dei capelli. Alcuni sono realizzati con solfati, come discusso sopra, mentre altri ne sono privi di solfati. Gli shampoo senza solfati svolgono la stessa funzione degli shampoo che contengono solfati. La differenza principale è che i primi sono più delicati e non detergono in modo così aggressivo. A causa delle loro proprietà, gli shampoo senza solfati possono anche ricoprire i capelli o lasciare un leggero residuo.

Perché i nostri capelli hanno bisogno di una pulizia più profonda?

Quindi, se gli shampoo puliscono i capelli, allora perché ci sono altri tipi di detergenti sul mercato? La risposta è semplice. Gli shampoo possono fare qualcosa. C’è un limite alla profondità con cui uno shampoo può penetrare nei capelli. Dobbiamo pensare i nostri capelli come un tappeto: un aspirapolvere solleva lo sporco superficiale, mentre una scopa a vapore può andare più in profondità e rimuovere ciò che è andato oltre la superficie. I capelli si sporcano a un livello più profondo. A causa dei prodotti che usiamo e delle diverse cose che facciamo in testa, i detriti rimanenti possono filtrare oltre gli strati esterni dei capelli. Oltre allo sporco, anche gli accumuli di prodotto e i residui possono depositarsi più in profondità. Quando le nostre ciocche sono più pulitel, reagiscono meglio ai vari trattamenti come le maschere idratanti.

Quali prodotti possono pulire in profondità i capelli?

Shampoo chiarificanti

Gli shampoo chiarificanti sono il primo punto di riferimento per una pulizia profonda dei capelli. Progettati per penetrare e rimuovere detriti, sporcizia e accumulo di prodotto, agiscono in un modo che lo shampoo generico non è in grado di fare. Poiché scavano così in profondità, devono essere usati con cautela. Gli shampoo chiarificanti possono anche essere secchi poiché svolgono il loro lavoro con l’aiuto di ingredienti aggressivi.

Shampoo chelanti

Chi pensa che con lo shampoo purificante o schiarente èha toccato il fondo della lista della tipologia degli shampoo, si sbaglia. Gli shampoo chelanti sono progettati per rimuovere l’accumulo di sostanze chimiche, minerali e metalli che possono essere lasciati da processi chimici, colorazioni dei capelli, cloro delle piscine, acqua dura e tutta una serie di altri processi non naturali che potremmo sottoporre ai nostro capelli. Le sostanze chimiche come quelle menzionate non dovrebbero “vivere” dentro i nostri capelli e il cuoio capelluto: finita la loro azione,  devono essere rimossi. Se lasciati nel tempo, i capelli potrebbero indebolirsi. Questi tipi di sostanze chimiche, minerali e metalli non vengono lavati via con acqua, shampoo o shampoo chiarificanti. Sebbene gli shampoo chiarificanti riescano a dissolvere sporco e detriti, non sono in grado di rimuovere gli additivi dannosi in modo efficace. Se torniamo all’analogia del tappeto, uno shampoo chelante sarebbe come far entrare un detergente per tappeti professionale con un’attrezzatura che penetrerà, agiterà e solleverà le sostanze irritanti nocive dall’imbottitura del tappeto.

Ho bisogno di uno shampoo chelante?

Se sei un nuotatore abituale, o ti i mmergi in acque salate quotidianamente, dovresti cominciare a considerare di inserire uno shampoo chelante nella tua routine. L’accumulo di minerali che deriva dall’acqua dura e dall’esposizione al cloro è un fenomeno che si dovrebbe affrontare se vuoi dei capelli sani. Tuttavia, se vuoi semplicemente rimuovere gli accumuli di prodotti come spray per capelli o prodotti per il controllo dei bordi, uno shampoo schiarente dovrebbe andare bene. In entrambi i casi, fai attenzione a non usare frequentemente uno shampoo chelante o schiarente, e usa un trattamento idratante di qualche tipo.

Agenti chelanti nello shampoo

Cos’è un agente chelante?

Gli agenti chelanti sono una categoria di ingredienti responsabili della prevenzione, e in alcuni casi della rimozione, dell’accumulo che si forma nei capelli dai legami multipli di un composto metallico.

Shampoo quotidiano vs shampoo chelante

Recentemente si è visto un un aumento di shampoo chelanti sul mercato. Gli shampoo chelanti sono semplicemente shampoo con un livello aumentato di agenti chelanti, progettati per rimuovere l’accumulo nei capelli. La piccola quantità di un ingrediente chelante in uno shampoo quotidiano è progettata per prevenire questo accumulo, invece di rimuoverlo del tutto.

Shampoo chiarificanti, disintossicanti e purificanti

Esistono due modi per rimuovere l’accumulo sul cuoio capelluto: fisicamente e chimicamente. Per rimuovere l’accumulo in modo fisico, vengono utilizzati ingredienti come sale, zucchero o microsfere a base di argilla. Questo si concentra sulla rimozione dell’accumulo sul cuoio capelluto. Gli agenti chelanti rimuovono gli accumuli in modo chimico: per questo motivo, se usati troppo spesso possono essere irritanti per il cuoio capelluto, proprio a causa della quantità di agenti presenti. È importante prestare molta attenzione agli elenchi degli ingredienti e alle descrizioni poiché termini come “chiarificante” “disintossicante” “purificante” non sono regolamentati nell’industria cosmetica.

Trattamenti chelanti

I trattamenti chelanti sono una versione più forte di uno shampoo chelante. Di solito questi prodotti vengono venduti in bustina monouso o in un sistema monodose, in modo che il dosaggio sia controllato. Questi trattamenti sono utilizzati dai professionisti, ma possono essere utilizzati anche a casa. I trattamenti chelanti non dovrebbero essere usati con la stessa frequenza di uno shampoo chelante in quanto hanno una maggiore quantità di ingredienti chelanti e una notevole differenza può essere vista dopo un singolo utilizzo. Per qualsiasi dubbio, è megli parlarne prima con il proprio parrucchiere di fiducia.

Conclusioni

I nostri capelli sono soggetti a tante intemperie, alcune di tipo naturale, altre indotte dalla nostra voglia di raggiungere un certo stile. Per questo motivo, è importante prendersi del tempo per purificare a fondo capelli e cuoio capelluto con uno shampoo chelante. La regola d’oro? Non esagerare. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha in caricamento...