La scienza del tè per prevenire le malattie invernali

Tosse, starnuti e fazzolettini sporchi in borsa: se il COVID-19 finalmente sembra aver dato una tregua alla maggior parte di noi, da un altro lato, l’influenza stagionale è una vera e propria piaga che colpisce circa 8 milioni di italiani all’anno. Moltissimi, forse la maggior parte di noi, ha il mobiletto del bagno completamente zeppo di medicine che dovrebbero portarci sollievo. Da spray analgesici per liberare le vie respiratorie, a compresse di Tachipirina per i casi pi gravi e unguenti per petto e gola. Cosa succede però quando si vuole tentare una via alternativa contro l’influenza? A questo proposito, la scienza che viene dall’oriente ci viene in soccorso. Se hai curiosità di esplorare le proprietà di quei té che possono rinforzare il nostro sistema immunitario, assicurati di leggere questo articolo fino alla fine. Abbiamo chiesto ai nostri esperti le informazioni più importanti: in pochissimo tempo saprai tutto quello che c’è da sapere!

Cosa succede in inverno al nostro organismo?

I seguenti sono soltanto alcuni dei fenomeni più importanti.

Sistema circolatorio

Nei climi più freddi, i vasi sanguigni intorno alla superficie della pelle possono restringersi per conservare il calore. Ciò può provocare una riduzione del flusso sanguigno alle estremità e una sensazione di freddo.

Sistema immunitario

Il freddo è spesso associato ad un aumento del rischio di infezioni respiratorie, come l’influenza e il raffreddore. Trascorrere più tempo in ambienti chiusi e la vicinanza agli altri contribuisce alla diffusione dei virus, incluse le nuovi varianti del COVID-19.

Sistema respiratorio

L’aria fredda tende ad essere secca e respirarla può irritare le vie respiratorie. Questo fenomeno può peggiorare l’asma per chi ne soffre o portare a irritazioni alla gola.

Rigidità articolare e muscolare

Alcuni avvertono una maggiore rigidità articolare e muscolare a causa dell’esposizione a temperature più fredde.

Metabolismo

Il corpo tende a utilizzare più energia per mantenere la temperatura interna quando fa freddo, portando potenzialmente ad un aumento del dispendio calorico. 

Perché ci ammaliamo?

Infezioni

Nei mesi più freddi, trascorriamo più tempo in ambienti chiusi, il che porta ad una maggiore vicinanza e potenzialità di trasmissione di virus respiratori.

Bassa umidità

L’aria fredda trattiene meno umidità e i sistemi di riscaldamento interni li abbassano ulteriormente. Irritando le vie respiratorie, l’aria secca ci rende più suscettibili alle infezioni.

Meno vitamina D 

Un’esposizione limitata alla luce solare durante l’inverno può portare a meno vitamina D, indispensabile nella funzione immunitaria. 

Meno attività all’aperto

Le temperature più fredde e ore diurne più brevi tendono a farci restare a casa: diminuiscono così le attività fisiche all’aria aperta.

Stress indotto dal freddo

L’esposizione alle temperature fredde può indurre stress sul corpo, influenzando la funzione immunitaria e rendendoci più suscettibili alle infezioni.

Gli ingredienti naturali che curano dalle malattie invernali 

Miele

Lenisce il mal di gola, ha proprietà antibatteriche e basta mescolarlo con acqua tiepida e limone.

Zenzero

Dalle proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, può aiutare contro nausea e mal di gola. Per preparare un tè allo zenzero, basta aggiungerlo alle zuppe o incorporarlo nei pasti.

Aglio

Noto per le sue proprietà antimicrobiche, può essere ingerito crudo o leggermente cotto per supportare il sistema immunitario.

Curcuma

Ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti; può essere assunta preparando il tè, oppure aggiungendo la spezia a zuppe e altre ricette.

Limone

Ricchissimo di vitamina C, aiuta il sistema immunitario. Basta spremerlo in acqua calda o tè nero.

Echinacea

Si ritiene che stimoli tantissimo il sistema immunitario. Può essere assunta sotto forma di integratore o tisana.

Camomilla

Può avere effetti antinfiammatori e calmanti; basta preparare una tisana – aiuterà anche a rilassarsi e dormire meglio.

Menta piperita

Calma il sistema respiratorio; la si può prendere attraverso il tè o inalando vapori a base di olio di menta piperita.

Eucalipto

Aiuta ad alleviare la congestione nasale e lenire la tosse. Anche l’eucalipto può essere assunta via bagni di vapore, aggiunto sotto forma di olio essenziale.

Cannella

Potrebbe apportare proprietà antimicrobiche; basta aggiungerla a bevande calde o sugli alimenti.

Come bere il tè secondo l’ayurveda per stare bene in questa stagione 

La medicina tradizionale sottolinea l’importanza di rimanere idratati, soprattutto attraverso l’assunzione di liquidi caldi per ottenere delle misure preventive per evitare le malattie. Questa pratica potrebbe aiutare a sostenere la salute generale durante l’inverno, ma anche apportare un senso di comfort e idratazione. Alcune erbe, abbiamo visto l’echinacea, sono note per le loro proprietà di potenziamento immunitario – anche il sambuco e la radice di liquirizia sono utilizzate in diverse tradizioni allo stesso scopo. L’ayurveda, un sistema di medicina tradizionale originario dell’India, ci presenta delle ricette facili che possono aiutare durante i mesi più freddi.

Latte alla curcuma

L’Ayurveda consiglia la curcuma come spezia antinfiammatoria e stimolante del sistema immunitario. Il latte alla curcuma, noto anche come Golden Milk, combina la curcuma con latte caldo, per una bevanda rilassante e piena di benefici.

Tè Tulsi

Tulsi è considerato importante nell’Ayurveda a causa delle proprietà di potenziamento immunitario. Il tè Tulsi viene comunemente consumato per sostenere il benessere generale, soprattutto durante le stagioni più fredde.

Tè allo zenzero e cardamomo

Un altro classico invernale, il tè a base di zenzero e semi di cardamomo è considerato benefico contro il freddo e favorisce la digestione.

Conclusioni 

Sono tante le scienze antiche che, prima della nascita della medicina occidentale e la scienza farmaceutica, si occupavano di curare i sintomi e le cause delle malattie del nostro organismo sfruttando i prodotti regalati dalla natura. A questo proposito, l’Ayurveda e la medicina cinese sono considerate pioniere e ancora oggi, le migliori nel campo della medicina alternativa. Per chi volesse provare i benefici da loro promossi, dovrebbe cominciare a comprare erbe e spezie considerate indispensabili. Dalla curcuma al cumino, lo zenzero e il cardamomo, passando per il tè alla menta e il ginseng, queste tecniche più che curare le malattie, sono spesso utili nel cercare di prevenirle. L’inverno purtroppo è un periodo che colpisce molti individui, causando più malattie e decadenza del solito. Colpa anche di una tendenza a rimanere a casa a discapito di attività all’aria aperta, è importante conoscere questi rimedi e, se necessario, incorporarli alla medicina tradizionale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha in caricamento...