Come idratare i capelli dopo una giornata al mare

Una giornata in spiaggia è perfetta per rilassarsi e distendersi. Ma se non stai attento, può anche danneggiare i capelli e il cuoio capelluto. In questo senso, ¿Come idratare i capelli, soprattutto dopo aver nuotato o camminato lungo la costa? Per scoprire le migliori azioni da intraprendere, abbiamo raccolto alcuni consigli degli esperti del settore.

Questo articolo sarà molto interessante, ancora di più se sei un fan di andare costantemente in spiaggia, o anche se vivi in ​​una casa vicino alla spiaggia e fai una breve nuotata ogni giorno.

È importante tenere conto di ciò che è necessario per imparare ad ascoltare il proprio corpo, prendersene cura e applicare tutte le raccomandazioni dei professionisti. Perché anche se non soffri di nessuna patologia particolare, può succedere che la disattenzione cominci ad avere conseguenze sulla tua salute, compromettendo così il tuo aspetto fisico, la tua bellezza e di conseguenza la tua tranquillità.

¿Come idratare i capelli? Parliamo degli agenti naturali: Sale, acqua, vento e sole

Agenti esterni che disidratano i capelli.

L’acqua salata può creare consistenza e volume sorprendenti, ma dal punto di vista della salute dei capelli non è di certo la cosa migliore. Sale e vento creano secchezza che portano alla rottura e lo stesso vale anche per il sole: può avere un effetto seccante e causare capelli eccessivamente fragili.

Per prevenire questo fenomeno, gli esperti sottolineano l’importanza di trattare i capelli subito dopo una giornata al mare. Nonostante ciò, anche il modo in cui si proteggono i capelli mentre sei all’aperto giocherà un ruolo importante per la loro salute. Ma siccome l’ultima cosa che si vuole fare in vacanza è preoccuparsi, meglio seguire i consigli degli esperti per mantenere le ciocche idratate e felici.

Ti consigliamo inoltre di essere informato sui nuovi prodotti in vendita sul mercato per curare i tuoi capelli. Anche se… Non dimenticare di leggere le istruzioni! Perché può capitare di applicare un prodotto quando si parte da una lunga maratona in acqua salata, ma questa lozione o spray è consigliato per idratarsi se si è esposti alle radiazioni solari, quindi prestare molta attenzione a questi dettagli.

1. Trattamenti a più non posso

Evita di iniziare a lavarti con lo shampoo. Dopo una giornata al mare bisogna prima pensare ad idratare. Che ciò significhi usare un olio o semplicemente un balsamo prima dello shampoo dipende anche dalle preferenze personali: l’importante è dare ai capelli una dose di nutrimento in grado da proteggerli.

Quando si lascia il bagno in spiaggia, l’usanza è quella di tornare a casa o farsi una doccia per lavarsi subito con lo shampoo. Tuttavia, una cosa nuova che abbiamo imparato dagli specialisti è che è meglio avere nella borsa dei cosmetici un piccolo dispenser di balsamo, o anche una lozione per idratare i capelli mentre sono bagnati in modo che possano sembrare un po’ più setosi (non fragile) fino a raggiungerli ciascuno per continuare con il resto dei passaggi consigliati.

2. Usa uno shampoo naturale come soluzione per idratare i capelli

Come idratare i capelli con shampoo naturale.

Uno shampoo naturale è la chiave per domare i capelli estremamente disidratati e secchi. Il modo migliore per essere sicuri che questo prodotto manterrà una capigliatura perfetta anche in estate è di optare per una formula idratante in grado di mantenere idratati il ​​cuoio capelluto e i capelli.

Alcuni shampoo naturali possono essere quelli a base di sapone, ci sono anche quelli non a base di sapone e a base di farina di segale o argilla in polvere. Va notato che questi sono solo alcuni consigli ma possono variare a seconda dell’aspetto della tua pelle, che tu abbia i capelli grassi o meno, questo è ciò che determinerà in definitiva l’ingrediente principale da utilizzare prima di acquistare uno shampoo nei negozi di parrucchieri o prima configurarlo.

Altri ingredienti a seconda delle vostre esigenze, se soffrite di forfora o cercate lucentezza nei vostri capelli, può essere uno shampoo a base di olio di cocco, una ricetta che prevede la camomilla o anche l’ortica. Puoi anche provare piccole quantità e scegliere quella più adatta al tuo tipo di pelle. Sospendetene l’uso se notate qualche reazione sfavorevole, oppure rivolgetevi ad un medico specialista che possa aiutarvi con una mano.

3. Non dimenticare il balsamo

Un must per i capelli dopo una giornata in spiaggia è un trattamento ristrutturante profondo e/o un balsamo senza risciacquo. Per un trattamento ultra-nutriente, basta mescolare una maschera idratante per capelli e un olio specifico, applicando poi il prodotto su tutte le ciocche e lasciandolo in posa per almeno cinque minuti prima di risciacquare.

Se hai incorporato l’uso del balsamo nella tua routine quotidiana, usarlo durante una giornata in spiaggia non dovrebbe fare eccezione. Come abbiamo accennato all’inizio, quanto è importante prestare attenzione ai dettagli per mantenere la propria salute e un aspetto fisico ideale. Così come non mancano mai le creme solari per prendersi cura della propria pelle, in questo caso, da oggi, non può mancare nel proprio portfolio avventure anche un buon balsamo idratante per i capelli.

4. Aspetta prima di pettinare

È importate assicurarsi che i capelli siano stati adeguatamente idratati. Il balsamo aiuta la spazzola o il pettine a “scivolare tra le ciocche senza tirarle o spezzarle”. Se ti piace districare i capelli ancora bagnati, opta per un pettine a denti larghi così da ridurre al minimo i danni.

Aspetta prima di pettinare i capelli.

5. Salta il phon 

Dopo aver pulito, idratato e districato i capelli, prova ad asciugarli al naturale. Asciugatura con il phon e lo styling a caldo possono danneggiare ulteriormente le ciocche. Pertanto, se possibile, saltato direttamente e ricordati di applicare un prodotto per lo styling idratante.

Non importa quanto possa essere seducente asciugare i capelli con un metodo come un asciugacapelli, invece di dargli il bell’aspetto che desideri, li renderai solo fragili e brucerai dalle radici. Si consiglia di non farlo.

6. Sciacqua i capelli prima e dopo il bagno a mare

Almeno così consigliano gli esperti. Soprattutto dopo una nuotata, è importante che i capelli siano risciacquati con acqua dolce. Ricorda inoltre che i capelli asciutti hanno maggiori probabilità di assorbire cloro e sale, mentre quelli bagnati sono naturalmente meno assorbenti. Il miglior shampoo per l’acqua dell’oceano è uno profondamente nutriente e idratante, in grado di ripristinare idratazione e lucentezza.

7. Usa una cuffia 

Il modo più pratico per proteggere i capelli dalle intemperie è bloccarli completamente con una cuffia. In effetti, applicare un balsamo anti-rottura sui capelli sotto la cuffia è l’occasione perfetta anche per idratarli mentre sei impegnata nella tua nuotata di turno.

Altri suggerimenti su ¿Come idratare i capelli dopo il mare? Viso e corpo

Trascorrere del tempo in spiaggia è divertente fino a quando non si torna a casa, spesso ci si sente disidratati e  senza forze. È importante sapere come prendersi cura della pelle per assicurarsi che rimanga forte, elastica e sana. Ecco alcuni consigli per una beauty routine post-spiaggia.

Viso

È bene lavarsi il viso per bene: una volta che la crema solare non serve più, è importante toglierla rapidamente dal viso. Questo perché non vogliamo che ostruisca i pori (insieme a sudore residuo, acqua salata e sabbia). Se non senti troppo caldo o non ti sei scottato, procedi con un’esfoliazione delicata (basta mescolare una manciata di zucchero di canna con olio di mandorle dolci).

Per idratare, scegli un olio leggero: a contatto con il vento e il sole la pelle si disidrata, quindi è importante ripristinare i giusti livelli di idratazione. Fai attenzione a creme che contengono petrolio, benzocaina o lidocaina: intrappolano il calore nella pelle e possono irritarla. Evita anche i prodotti a base di retinolo, retina A o esfolianti aggressivi poiché la pelle è estremamente sensibile dopo lunghi periodi di esposizione al sole.

Idrata il viso dopo la spiaggia

Infine, per aggiungere un pò di umidità prova una maschera facciale a base di rosa e l’aloe; entrambi ingredienti idratanti. In questa stagione stai lontano da oli essenziali di agrumi (se abusati, provocano una reazione di fototossicità che può lasciare danni permanenti alla pelle).

Tieni invece una bottiglia di tonico in frigorifero e spruzzala il viso appena arrivi a casa. Quando sentiamo caldo, i vasi sanguigni della pelle si dilatano per aiutarti a rinfrescarti, rendendo il viso arrossato e irritato. Raffreddando il viso con un tonico freddo, puoi mantenerlo uniforme e “calmarlo” dopo tanto calore.

Corpo

Come idratare i capelli e il corpo dopo la spiaggia.

Dopo la spiaggia, fai una doccia fresca o un bagno strofina bene il corpo con un panno o una spazzola adatta così da eliminare gli strati incrostati di crema solare, sudore e sabbia.

Usa un sapone delicato e termina con una crema idratante adatta alla stagione: aloe vera, jasmine, cetriolo. Se dovessi essere estremamente disidrata, meglio puntare su un prodotto più efficace e in grado di assorbire l’umidità. Prova una soluzione a base di cacao e burro di karitè o l’olio di cocco.

Se sei scottato dal sole, fai un bagno di latte: riempi la vasca e aggiungi qualche tazza di latte intero nella vasca. L’acido lattico esfolia delicatamente senza essere abrasivo e aiuta a rimuovere le cellule morte della pelle. È anche ricco di proteine ​​e vitamine A, D ed E, quindi è super lenitivo e il grasso agisce come antinfiammatorio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha in caricamento...