Benefici dell’olio di cocco per i capelli

Hai i capelli spenti ed estremamente crespi? Eccessivamente secchi, difficili da pettinare, senza luminosità né voglia di vivere? Sappiamo bene come ci si sente. Questa tipologia di capelli, generalmente per chi è di natura riccio. Magari hai provato innumerevoli trattamenti che durano giusto qualche shampoo e costano un occhio. Se sei alla ricerca di un metodo efficace, che può darti dei risultati garantiti a lungo termine, e soprattutto, che non ti faccia indebitare con il parrucchiere, sei nel posto giusto. Abbiamo chiesto ai nostri esperti come si può utilizzare l’olio di cocco per la bellezza dei capelli: e i benefici sono tantissimi. Assicurati di leggere questo articolo fino alla fine: saprai tutto quello che c’è da sapere in pochissimo tempo!

Cos’è l’olio di cocco

L’olio di cocco è quello che dice la stessa parola: un olio estratto dalla polpa delle noci di cocco mature. Negli ultimi dieci o vent’anni, sembra aver popolarità nel mondo occidentale grazie a vari benefici (non solo in ambito della cosmesi) e l’ampia gamma di usi. In realtà, se da noi fa furore anche perché rappresenta un’alternativa ai prodotti artificiali, presso popolazioni e culture dell’Est, è utilizzato da millenni. Gli usi più comuni sono:

  • come olio da cucina
  • per le proprietà medicinali
  • per la cura della pelle e dei capelli

Curioso o curiosa dei benefici merito ai capelli? Continua a leggere anche il prossimo paragrafo!

Le proprietà dell’olio di cocco che fanno bene ai capelli

È molto idratante

L’olio di cocco è ricco di acidi grassi, in particolare acido laurico, che possono penetrare nel fusto del capello, idratando i capelli dall’interno più che in maniera superficiale. Questo aiuta a prevenire secchezza e fragilità, lasciando i capelli morbidi ed elastici.

Nutre davvero

Le vitamine e i nutrienti presenti nell’olio di cocco, come la vitamina E e la vitamina K, oppure il ferro, possono nutrire i follicoli piliferi, promuovendo una crescita dei capelli più sana e forte.

Effetti antinfiammatori

L’olio di cocco ha proprietà antinfiammatorie che possono aiutare a lenire il cuoio capelluto e ridurre eventuali irritazioni, prurito e infiammazioni legger. Per questo motivo, potrebbe essere utile per alcuni individui che accusano forfora o psoriasi del cuoio capelluto.

Antibatterico e antimicotico

Grazie all’alto contenuto di acido laurico, l’olio di cocco presenta proprietà antibatteriche e antifungine, che possono aiutare a combattere eventuali infezioni del cuoio capelluto, nonché a mantenere un ambiente sano.

Protegge

Applicare quest’olio regolarmente sui capelli significa creare uno strato protettivo attorno al fusto del capello, aiutando a proteggerlo da danni ambientali (come le radiazioni UV e l’inquinamento). Ciò potrebbe aiutare a prevenire perdita di proteine ​​dai capelli e ridurre al minimo i danni causati dagli strumenti a caldo per lo styling (piastre, arricciacapelli, ecc.) e dai trattamenti chimici aggressivi.

Restaura lucentezza

Una delle proprietà più importanti e amate dagli utenti che si affidano all’olio di cocco regolarmente è la capacità di donare ai capelli la lucentezza naturale che magari hanno perso a causa di trattamenti o pratiche sbagliate nei confronti dei capelli. In più, l’effetto che lascia è liscio come seta, proprio perché le cuticole dei capelli vengono levigate e riescono a riflettere la luce naturale. I capelli sembrano in salute come non lo sono mai stati!

Districa i nodi

Infine, un altro beneficio prezioso è rappresentato dalla capacità districare i nodi e ridurre l’attrito dei capelli, rendendoli più facili da gestire e sistemare. Un vero e proprio toccasana per chi ha l’abitudine di passare ore davanti allo specchio, senza cavarne un ragno dal buco.

Come applicare l’olio di cocco sui capelli?

1. Scegli l’olio di cocco che fa per te

Puoi optare per la versione bio, vergine o extravergine. Un po’ come nel caso dell’olio d’oliva, ciascuna di queste varietà può avere più o meno proprietà benefiche rispetto alla versione raffinata. Dal canto nostro, data la durata della confezione, suggeriamo di investire un po’ e optare per un olio di cocco extravergine, organica ed estratto a freddo.

2. Prepara i capelli

Prima di applicare l’olio, assicurati che i capelli siano asciutti o leggermente umidi. Puoi lavarli i prima dell’operazione se sono sporchi, ma assicurati che si siano asciugati completamente – dopo puoi procedere con il prossimo step.

3. Riscalda l’olio di cocco

Quando è a temperatura fredda, l’olio di cocco si solidifica. Soprattutto in inverno, potrebbe essere necessario riscaldarlo leggermente per facilitarne l’applicazione. Per farlo, utilizza la tecnica a bagnomaria (dopo aver spento il fuoco) e osserva.  Quando l’olio si scioglie e raggiunge lo stato liquido, è pronto.

4. Seziona i capelli

Questo è un passaggio opzionale perché dipende dalla lunghezza dei tuoi capelli. Se sono corti, probabilmente non è necessario dividere i capelli in sezioni. L’importante è che tu abbia la capacità di raggiungere ogni ciocca, per garantire una copertura completa.

5. Applicazione

Per ogni sezione di capelli, è necessario strofinare una piccola quantità di olio di cocco nei palmi per riscaldarlo ulteriormente. Concentrati solo sulle lunghezze e sulle punte, dove i capelli tendono ad essere più bisognosi di cure. Chi lo vuole, può massaggiare giusto un po’ di olio anche sul cuoio capelluto; tuttavia, bisogna tenere presente che può rendere la zona molto grassa, ed è vivamente sconsigliato per chi accusa una produzione di sebo del cuoio capelluto in eccesso.

6. Messa in posa e shampoo

Con un pettine a denti larghi (o anche usando le dita) distribuisci l’olio di cocco in modo uniforme su tutte le ciocche di capelli. Fatto ciò, puoi lasciarlo in posa da 30 minuti a diverse ore, o anche durante la notte. Dopo la durata desiderata, lava i capelli per rimuovere l’olio di cocco. Procedi prima con il balsamo –perché è l’unica sostanza che può rimuovere l’olio sui capelli, e poi con lo shampoo. Se necessari, ripeti con un altropoò di balsamo.

Conclusioni

Quella che abbiamo descritto sopra è il famoso oil pulling: una tecnica che nell’Est del mondo è utilizzata da millenni per rendere i capelli lucenti, lisci come seta e morbidissimi. Puoi ripeterla anche una volta a settimana; ricordati di evitare il cuoio capelluto e rimuovere l’olio di cocco prima dello shampoo con balsamo abbondante su radici e punte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha in caricamento...